Shmuel Shaul

Maestro, padre, un uomo di spirito e natura, esploratore, avventuriero, nomade, guaritore, scrittore, broadcaster.

Nel 1983 sono partito per la catena montuosa Huaywash nel nord del Perù. L’incontro con la natura, con la bellezza primordiale e con un posto così magnifico, puro e isolato, mi ha offerto un nuovo significato e una nuova visione della vita. Quando sono sceso dalla montagna ero un uomo diverso, ho capito che potavo vivere vicino alla natura, in uno spazio puro e collegato alla madre terra.

Nel 1984 sono entrato nella Hebrew University di Gerusalemme. Per 3 anni ho studiato biologia, fisica e chimica. Non ho però trovato nello studio della scienza quello che cercavo. Ho cercato quindi qualcosa di diverso, e dopo aver terminato il mio primo corso di laurea, ho lasciato Gerusalemme in sella alla mia moto e sono tornato a girovagare il mondo. Così ho ritrovato me stesso negli spazi della natura e ho riconosciuto nella Madre Terra il mio insegnante, con tutta la sua moltitudine di entità, paesaggi e popoli.

Un anno dopo, mentre ero seduto sulla cima di un albero nel parco Chitwan in Nepal, mettendo tutte le mie energie nel guardare degli uccelli meravigliosi che cinguettavano, ho deciso di entrare in un monastero buddista per apprendere l’insegnamento del Buddha.

Così, per molti anni mi sono totalmente dedicato alle dottrine orientali, buddismo e induismo, e ho praticato sistematicamente Yoga, Pranayama e meditazioni.

Il 31 Marzo 1991 ho incontrato nello stupefacente Stupa di Boudanath a Kathmandu in Nepal, un monaco sud-coreano che era stato inviato per me dal Cielo. Mi disse chiaramente e in modo diretto che se stavo cercando un guru, avrei dovuto tornare ad essere un bambino e diventare padre. Non molto tempo dopo sono diventato padre e ha trovato il mio percorso spirituale nella mia vita quotidiana.

Nel dicembre 1994 dopo il lavoro di anni come guida di viaggi per la Geographical Association, sono atterrato in India con un gruppo.

Quando abbiamo iniziato il nostro viaggio ho sentito che non volevo spiegare loro qualcosa o impartire loro lezioni. L’unica cosa che volevo era di insegnare loro yoga e meditazione, per aiutarli a contattare lo spirito dell’India. Così nacque l’idea, e decisi di condurre viaggi spirituali nella Natura e fruire della Natura come Guida e come Partner Attivo per il mio Insegnamento e la mia Istruzione.

Nel 1995 ho trascorso la mia prima Pasqua spirituale sulla cima del Monte Sinai. Il giorno dopo mi sono svegliato e ha chiesto a tutti i partecipanti di immegersi nudi nella terra e coprirsi. L’ho fatto anche io -Mi sono sdraiato nella sabbia calda e quando ho chiuso gli occhi, ho sentito la mia coscienza lasciare il mio corpo e mi sono visto nell’Esodo, e ho visto venire verso di me l’immagine di Mosè. Mi sentivo come se stessi tornando a casa. Da allora, per anni ho ricevuto l’insegnamento e la guida dallo Spirito di Mosè, e ho imparato diverse tecniche per come utilizzare l’antica conoscenza spirituale ebraica.

Così dopo anni di pratica di Yoga, Tai Chi e di meditazione ho trovato la mia casa nelle radici dello spirito ebraico, nel suo linguaggio spirituale e nel cammino di Mosè, con il quale mi rapporto come il primo Ebraico Shaman.

Dal 1995 ho dedicato il mio tempo al lavoro spirituale con la natura, e sottolineo ‘con la natura’ non e ‘nella natura ‘. Ho scelto di lavorare con i luoghi e gli spazi che si connettono alla mia anima e vocazione: Israele e il Sinai, il mio posto di origine, l’Egitto, che è un luogo molto speciale, il Sud America, che sarà per sempre parte della mia anima, e i meravigliosi luoghi della cultura buddista in Himalaya e in particolare del Ladakh, nel nord dell’India.

Nella mia attività con la natura ho organizzato dei progetti di guarigione con la Terra, ho condotto processi di iniziazione attraverso la natura, e ho usato l’essenza della natura come fonte di insegnamento e di guarigione.

Negli ultimi anni ho insegnato in Israele e all’estero, un seminario di 3 anni, il cui titolo: Sciamanesimo Ebraico- Passeggiando nel Pardes.

Il programma prevede: sviluppo ed espansione della coscienza, lavoro con il mondo del sogno, il movimento della coscienza in diverse dimensioni, e l’uso delle Sacre Lettere Ebraiche come strumento per la Guarigione e per la connessione al mondo spirituale.

Per più di 10 anni ho avuto il privilegio di scrivere sulla rivista ‘Different Life’. Ho avuto la mia rubrica personale ‘A Pilgrim’, dove ho trovato un’ottima occasione per scrivere del mio approccio e delle mie attività.

Negli ultimi   7 anni ho trasmesso in diversi programmi per Radio “Essenza della Vita”. Il programma ‘Con la Natura’ tratta del lavoro spirituale con la natura secondo il ciclo delle stagioni e il calendario ebraico. Un altro programma si concentra sul cammino spirituale in Terra d’Israele, e insieme con i principali broadcaster Liat Regev abbiamo messo in onda un programma che si occupa regolarmente di temi di attualità attraverso una visione spirituale.

I commenti sono chiusi.