IL GIORNO PIU’ CORTO DELL’ANNO – SCOPRIRE

Il tempo per scoprire

Collority

Il 21 Dicembre celebreremo il solstizio d’inverno è un momento unico ed importante dell’anno, in questo giorno nell’emisfero nord è il giorno più corto e la notte più lunga dell’anno. C’è poca luce e molto buio.

Il sole sorge ad Est…certo!. In verità il sole sorge dal vero Est solo 2 volte all’anno negli equinozi  di primavera e di autunno. Nel resto dell’anno, dall’equinozio di privavera fino all’equinozio dell’autunno il sole sorge più a nord del vero est, e dall’equinizo dell’autunno  all’equinozio di primavera sorge più a sud del vero est. Nel giorno più corto dell’anno il sole sorge nel punto più a sud dell’orizzonte orientale o possiamo dire che il sole arriva nel suo punto più a sud dell’orizzonte orientale.

Il fatto che ci sia poca luce e molto buio significa che c’è una grande potenzialità di scoprire. In Inglese discover è una parola molto bella che significa togliere il coperchio/coperta. Non c’è buio reale, noi lo vediamo perchè la sola via per essere nel buio è evitare ogni sorgente di luce, questo vuol dire che il buio è il risultato della mancanza di luce, in altre parole quando la luce è coperta c’è l’oscurità.

La scoperta è molto potente e include un GRANDE RISVEGLIO, nella scoperta si cerca l’invisibile con l’intenzione di svelarlo, mentre si fa questo, si scopre qualcosa di NUOVO, nella scoperta c’è sempre qualcosa di nuovo che nasce.

La scoperta è sfondare, è scoprire I segreti della nostra vita, è una vera rivelazione.

La scoperta è un processo di ritrovamento della luce che è nascosta dal buio.

Per molte culture questo giorno è il più importante dell’anno, si festeggia con l’elemento fuoco che è una bella metafora: il fuoco espelle le tenebre.

La cultura Cristiana celebra il Natale il 24 Dicembre chè è la festa più importante dell’anno, ci sono molte luci ed è il simbolo di un nuovo nato, un nuovo inizio.

In Perù il giorno più corto dell’anno (nell’emisfero meridionale è il 24 Giugno) si celebra la Intiraymi – il Festival del Sole.

Nella cultura ebraica si celebra in questi giorni Hanukkah, festa in cui si rende omaggio al miracolo della luce di espellere e accendiamo un candelabro.

Il simbolo della luce, il fuoco ed il sole sono dominanti in questa festa.

Molti di voi celebrano il Natale, che è legato alla nascita di Yeshua (Gesù), probabilmente nessuno conosce la vera data di nascita di Yeshua, questa data è stata scelta per il collegamento alla nuova nascita del Sole, “il Sole è nato di nuovo” e le giornate iniziano a diventare sempre più lunghe.

 

Vi Benedico, con un Buon Natale, ma vi invito a celebrare il giorno più corto dell’anno anche come Grande Festa per il Sole, e Vi offro di utilizzare questa giornata per scoprire.

Nella scoperta nasce sempre qualcosa di Nuovo.

 

Buon Natale

 

Possano tutti gli esseri senzienti essere felici.

Shmuel Shaul

 

I commenti sono chiusi.